Tachifene (compresse)

Foglio illustrativo: informazioni per il paziente

Tachifene 500 mg/150 mg compresse rivestite con film

Paracetamolo/ibuprofene

Legga attentamente questo foglio prima di prendere questo medicinale perché contiene importanti informazioni per lei.

  • Conservi questo foglio. Potrebbe aver bisogno di leggerlo di nuovo.
  • Se ha qualsiasi dubbio, si rivolga al medico o al farmacista.
  • Questo medicinale è stato prescritto soltanto per lei. Non lo dia ad altre persone, anche se i sintomi della malattia sono uguali ai suoi, perché potrebbe essere pericoloso.
  • Se si manifesta un qualsiasi effetto indesiderato, compresi quelli non elencati in questo foglio, si rivolga al medico o al farmacista. Vedere paragrafo 4.

Contenuto di questo foglio:

  1. Che cos’è Tachifene e a cosa serve
  2. Cosa deve sapere prima di prendere Tachifene
  3. Come prendere Tachifene
  4. Possibili effetti indesiderati
  5. Come conservare Tachifene
  6. Contenuto della confezione e altre informazioni

Elenco capitoli

  1. 1. Che cos’è Tachifene e a cosa serve
  2. 2. Cosa deve sapere prima di prendere Tachifene
    1. Non prenda Tachifene:
    2. Avvertenze e precauzioni
    3. Bambini e adolescenti
    4. Altri medicinali e Tachifene
    5. Gravidanza, allattamento e fertilità
    6. Guida di veicoli e utilizzo di macchinari
    7. Uso nei bambini e adolescenti di età inferiore ai 18 anni
    8. Se prende più Tachifene di quanto deve
    9. Se dimentica di prendere Tachifene
  3. 4. Possibili effetti indesiderati
    1. Segnalazione degli effetti indesiderati
  4. 5. Come conservare Tachifene
  5. 6. Contenuto della confezione e altre informazioni
    1. Cosa contiene Tachifene
    2. Descrizione dell’aspetto di Tachifene e contenuto della confezione

1. Che cos’è Tachifene e a cosa serve

Tachifene contiene paracetamolo e ibuprofene.

Il paracetamolo agisce bloccando il percorso dei messaggi di dolore diretti al cervello. Agisce anche nel ridurre la febbre.

L’ibuprofene appartiene a una classe di medicinali chiamati farmaci antinfiammatori non steroidei (o FANS).

Allevia il dolore e riduce l’infiammazione (gonfiore, arrossamento o dolore).

Tachifene viene utilizzato per il trattamento temporaneo del dolore associato a:

  • cefalea
  • emicrania
  • mal di schiena
  • dolori mestruali
  • mal di denti
  • dolori muscolari
  • sintomi influenzali e da raffreddamento
  • mal di gola
  • febbre

Se ha qualsiasi dubbio su questo medicinale, si rivolga al medico o al farmacista.

Si rivolga al medico se non si sente meglio o se si sente peggio dopo 3 giorni.

2. Cosa deve sapere prima di prendere Tachifene

Non prenda Tachifene:

  • se è allergico al paracetamolo e all’ibuprofene o ad uno qualsiasi degli altri componenti di questo medicinale (elencati al paragrafo 6);
  • se manifesta (o ha manifestato in passato) sanguinamento dall’intestino, feci collose e nere o diarrea con presenza di sangue;
  • se è affetto da ulcera peptica (ad es. ulcera gastrica o duodenale), se ne è stato affetto di recente o in passato;
  • con altri medicinali contenenti paracetamolo o ibuprofene;
  • se beve regolarmente grandi quantità di alcool;
  • se è affetto da insufficienza cardiaca, insufficienza epatica o insufficienza renale gravi;
  • se è affetto da sanguinamento cerebrovascolare o altro sanguinamento attivo;
  • se è affetto da disturbi della produzione del sangue;
  • se manifesta asma, orticaria o reazioni di tipo allergico dopo aver assunto acido acetilsalicilico o altri FANS.
  • negli ultimi tre mesi di gravidanza.

Avvertenze e precauzioni

Si rivolga al medico o al farmacista prima di prendere Tachifene.

I farmaci antinfiammatori/antidolorifici come ibuprofene possono essere associati a un modesto aumento del rischio di attacco cardiaco o ictus, specialmente se somministrati in dosi elevate. Non superare la dose raccomandata o la durata del trattamento

Deve discutere la terapia con il medico o farmacista prima di prendere Tachifene se ha:

  • problemi cardiaci inclusi attacco cardiaco, angina (dolore al petto) o se ha precedenti di attacco cardiaco, intervento di bypass coronarico, malattia arteriosa periferica (scarsa circolazione alle gambe o ai piedi dovuta a restringimento oppure ostruzione delle arterie) oppure qualunque tipo di ictus (incluso ‘mini-ictus’ o “TIA”, attacco ischemico transitorio);
  • pressione alta, diabete, colesterolo alto, storia familiare di malattia cardiaca o ictus, oppure se è un fumatore.

Informi il medico o il farmacista:

  • se è affetto da malattie epatiche, epatite, malattie renali o difficoltà nell’urinare;
  • se abusa di alcool o fa uso di droghe;
  • se è allergico ad altri medicinali contenenti acido acetilsalicilico, ad altri FANS o a qualsiasi altra sostanza elencata alla fine di questo foglio;
  • se è in gravidanza o intende iniziare una gravidanza;
  • se sta allattando al seno o prevede di allattare al seno;
  • se ha un’infezione in corso;
  • se prevede di sottoporsi a un intervento chirurgico;
  • se è affetto o è stato affetto da altre patologie, tra cui:
    • bruciore di stomaco, indigestione, ulcera gastrica o qualsiasi altro problema allo stomaco;
    • vomito con sangue o sanguinamento dall’intestino;
    • reazioni cutanee gravi, come la sindrome di Stevens-Johnson;
    • asma;
    • problemi alla vista;
    • tendenza al sanguinamento o altri problemi del sangue;
    • problemi intestinali, quali colite ulcerosa o morbo di Crohn;
    • gonfiore delle caviglie o dei piedi;
    • diarrea;
    • difetti genetici o di natura acquisita di alcuni enzimi che si manifestano con complicanze neurologiche, problemi alla pelle o occasionalmente entrambi (ad es. porfiria);
    • vaiolo;
    • malattie autoimmuni, come il lupus eritematoso.

Non beva alcolici mentre assume questo medicinale. La combinazione di alcool e Tachifene può provocare danni al fegato.

Il prodotto appartiene ad una classe di medicinali (FANS) che può compromettere la fertilità nelle donne.
Questo effetto è reversibile con la sospensione del medicinale.

Bambini e adolescenti

Questo prodotto non è raccomandato nei bambini e adolescenti di età inferiore ai 18 anni.

Altri medicinali e Tachifene

Informi il medico o il farmacista se sta assumendo, ha recentemente assunto o potrebbe assumere qualsiasi altro medicinale.

Tachifene può influenzare o essere influenzato da altri medicinali.Ad esempio:

  • medicinali che hanno un effetto anticoagulante (vale a dire sostanze che fluidificano il sangue impedendo la formazione di coaguli, es. aspirina/acido acetilsalicilico, warfarin, ticlopidina);
  • medicinali per il trattamento dell’epilessia o delle convulsioni;
  • cloramfenicolo, un antibiotico utilizzato per il trattamento di infezioni dell’occhio e dell’orecchio;
  • probenecid, un medicinale utilizzato per il trattamento della gotta;
  • zidovudina, un medicinale utilizzato per il trattamento dell’HIV (il virus che causa la sindrome da immunodeficienza acquisita);
  • medicinali utilizzati per il trattamento della tubercolosi, come l’isoniazide;
  • acido acetilsalicilico, salicilati o altri FANS;
  • medicinali che riducono la pressione alta (ACE-inibitori come captopril, betabloccanti come atenololo, antagonisti dei recettori dell’angiotensina II come losartan);
  • diuretici, anche noti come pillole dell’acqua;
  • litio, un medicinale utilizzato per il trattamento di alcune tipologie di depressione;
  • metotrexato, un medicinale utilizzato per il trattamento dell’artrite e di alcuni tipi di cancro;
  • corticosteroidi, come il prednisone, cortisone;
  • metoclopramide, propantelina;
  • tacrolimus o ciclosporina, farmaci immunosoppressori utilizzati dopo i trapianti di organi;
  • sulfaniluree, medicinali utilizzati per il trattamento del diabete;
  • alcuni antibiotici (come quelli chinolonici).

Questi medicinali potrebbero essere influenzati da Tachifene o influenzarne l’azione corretta. Potrebbe essere necessario modificare i dosaggi di questi medicinali o sostituirli con altri medicinali.

Anche alcuni altri medicinali possono influenzare o essere influenzati dal trattamento con Tachifene.
Pertanto, consulti sempre il medico o il farmacista prima di usare Tachifene con altri medicinali

Il medico o il farmacista le forniranno maggiori informazioni su questi e altri medicinali cui prestare attenzione o da evitare durante l’assunzione di questo medicinale.

Gravidanza, allattamento e fertilità

Se è in corso una gravidanza, se sospetta o sta pianificando una gravidanza, o se sta allattando con latte materno chieda consiglio al medico o al farmacista prima di prendere questo medicinale.

Non assuma questo farmaco negli ultimi 3 mesi di gravidanza. Presti particolare attenzione se si trova nei primi 6 mesi di gravidanza.

Questo prodotto può compromettere la fertilità femminile e non è raccomandato per le donne che desiderano concepire.

Guida di veicoli e utilizzo di macchinari

Faccia attenzione alla guida o all’utilizzo di macchinari fino a che non capirà gli effetti che Tachifene ha su di lei.

Tachifene contiene lattosio monoidrato:

Se il medico le ha diagnosticato una intolleranza ad alcuni zuccheri, lo contatti prima di prendere questo medicinale.

3. Come prendere Tachifene

Prenda questo medicinale seguendo sempre esattamente le istruzioni del medico o del farmacista. Tali indicazioni potrebbero essere diverse da quelle contenute in questo foglio. Se ha dubbi consulti il medico o il farmacista.

La dose raccomandata è:

Adulti: la dose raccomandata è di 1 o 2 compresse da assumere ogni 6 ore, a seconda delle necessità, fino a un massimo di 6 compresse nelle 24 ore.

Usare la dose minima efficace per il minor tempo necessario ad alleviare i sintomi. Consulti il medico se i sintomi persistono o peggiorano dopo 3 giorni di trattamento.

Non assuma più di 6 compresse in 24 ore.

Se il medico le prescrive una dose diversa, si attenga alle indicazioni del medico.

Prenda le compresse di Tachifene con un bicchiere d’acqua. La linea d’incisione serve ad agevolare la rottura della compressa se si hanno difficoltà ad ingerirla intera e non per dividerla in dosi uguali.

Uso nei bambini e adolescenti di età inferiore ai 18 anni

Tachifene non è raccomandato nei bambini e adolescenti di età inferiore ai 18 anni.

Se prende più Tachifene di quanto deve

Se pensa che lei o qualcun altro abbia preso una quantità eccessiva di Tachifene, contatti immediatamente il medico o si rechi presso il pronto soccorso dell’ospedale più vicino. Lo faccia anche se non manifesta disturbi o segni di avvelenamento.

L’assunzione di un numero eccessivo di compresse di Tachifene può provocare seri danni ritardati al fegato ed ai reni. Può essere necessaria un’assistenza medica urgente.

Se assume una quantità eccessiva di Tachifene potrebbe:

  • avere nausea o vomitare;
  • avere mal di stomaco;
  • avere convulsioni;
  • avere capogiri o anche perdita di coscienza.

Se dimentica di prendere Tachifene

Se l’ora della dose successiva è vicina, non prenda la dosa saltata e prenda la dose successiva all’ora prevista.
In caso contrario, la prenda non appena se ne ricorda e ricominci quindi a prendere le compresse normalmente.

Non prenda una dose doppia per compensare la dimenticanza della dose.

Se non è sicuro di dover saltare la dose, si rivolga al medico o al farmacista.

4. Possibili effetti indesiderati

Come tutti i medicinali, questo medicinale può causare effetti indesiderati sebbene non tutte le persone li manifestino.

Si rivolga al medico o al farmacista se manifesta qualsiasi effetto indesiderato. Gli effetti indesiderati possono verificarsi con diverse frequenze, definite come di seguito:

Sono stati segnalati i seguenti gravi effetti indesiderati rari:

Se manifesta uno qualsiasi di questi gravi effetti indesiderati, interrompa l’assunzione di Tachifene e informi immediatamente il medico oppure vada al pronto soccorso presso l’ospedale più vicino:

  • vomito con sangue o materiale simile ai fondi di caffè;
  • sanguinamento dal retto, feci (movimenti intestinali) nere e appiccicose o diarrea con presenza di sangue;
  • gonfiore del viso, delle labbra o della lingua che possono causare difficoltà ad ingoiare o respirare;
  • asma, sibilo, respiro corto;
  • prurito improvviso o grave, eruzione cutanea, orticaria;
  • vescicole estese e sanguinamento delle labbra, degli occhi, della bocca, del naso e dei genitali (sindrome di Stevens-Johnson);
  • febbre, sensazione di malessere generale, nausea, mal di stomaco, mal di testa e rigidità del collo.

Gli effetti indesiderati più comuni sono i seguenti:

  • nausea o vomito
  • perdita dell’ appetito
  • bruciore di stomaco o dolore alla parte superiore dello stomaco
  • crampi, flatulenza, costipazione o diarrea
  • eruzioni cutanee
  • mal di testa
  • capogiri
  • insonnia
  • alterazioni dell’umore, ad esempio depressione, confusione, nervosismo

Raramente sono stati segnalati anche i seguenti effetti indesiderati:

  • dolore grave o indolenzimento allo stomaco;
  • problemi oculari, come visione offuscata, occhi rossi e irritati, prurito;
  • segni di infezioni frequenti o preoccupanti, quali febbre, brividi di freddo severi, mal di gola o ulcere della bocca;
  • sanguinamenti o ecchimosi più frequenti del normale, macchie rossastre o violacee sotto la pelle;
  • segni di anemia, quali stanchezza, mal di testa, respiro corto e pallore;
  • ingiallimento della pelle e/o degli occhi, anche chiamato ittero;
  • insolito aumento di peso, gonfiore delle caviglie o delle gambe;
  • prurito alle mani e ai piedi;
  • sintomi di scottatura (come arrossamento, prurito, gonfiore, comparsa di vescicole) che possono presentarsi più rapidamente del normale;
  • mal di testa grave o persistente;
  • battito cardiaco veloce o irregolare, noto come palpitazioni.

L’elenco sopra riportato include gli effetti indesiderati gravi che richiedono cure mediche. Gli effetti indesiderati gravi sono rari a basse dosi di questo medicinale e quando viene assunto per un breve periodo di tempo.

Segnalazione degli effetti indesiderati

Se manifesta un qualsiasi effetto indesiderato, compresi quelli non elencati in questo foglio, si rivolga al medico o al farmacista. Lei può inoltre segnalare gli effetti indesiderati direttamente tramite il sistema nazionale di segnalazione all’indirizzo www.agenziafarmaco.gov.it/it/responsabili. Segnalando gli effetti indesiderati lei può contribuire a fornire maggiori informazioni sulla sicurezza di questo medicinale.

5. Come conservare Tachifene

Tenere questo medicinale fuori dalla vista e dalla portata dei bambini.

Conservare a temperatura inferiore a 30 ° C. Conservare nella confezione originale per proteggere il medicinale dalla luce.

Non usi questo medicinale dopo la data di scadenza che è riportata sulla scatola e sul blister dopo “SCAD”.

La data di scadenza si riferisce all’ultimo giorno di quel mese.

Non usi questo medicinale se nota che la confezione è strappata o mostra segni di manomissione.

Non getti alcun medicinale nell’acqua di scarico e nei rifiuti domestici. Chieda al farmacista come eliminare i medicinali che non utilizza più. Questo aiuterà a proteggere l’ambiente.

6. Contenuto della confezione e altre informazioni

Cosa contiene Tachifene

I principi attivi sono paracetamolo e ibuprofene.

Gli altri componenti sono: amido di mais, amido di mais pregelatinizzato, cellulosa microcristallina, croscarmellosa sodica, magnesio stearato, talco e bianco Opadry (contenente HMPC

  • idrossipropilmetilcellulosa/ipromellosa (E464), lattosio monoidrato, titanio diossido (E171), macrogol/PEG 4000 e sodio citrato diidrato (E331))

Descrizione dell’aspetto di Tachifene e contenuto della confezione

Tachifene compresse rivestite con film è costituito da compresse rivestite con film di colore bianco, a forma di capsula, lunghe 19 mm, con una linea di incisione su un lato e lisce dall’altro lato. La linea d’incisione serve ad agevolare la rottura della compressa se si hanno difficoltà ad ingerirla intera e non per dividerla in dosi uguali

Ciascun blister contiene 8, 10, 16, 20, 24, 30 o 32 compresse rivestite con film. È possibile che non tutte le confezioni siano commercializzate.

Titolare dell’autorizzazione all’immissione in commercio

Aziende Chimiche Riunite Angelini Francesco – A.C.R.A.F. S.p.A

Viale Amelia 70 00181 Roma

Produttore

A.C.R.A.F. S.p.A.-Via Vecchia del Pinocchio, 22-60131 Ancona – Italia.

Questo medicinale è autorizzato negli Stati Membri dello Spazio Economico Europeo con le seguenti denominazioni:

Regno Unito: Paracetamol/Ibuprofen Vale 500 mg/150 mg film-coated tablets

Italia: Tachifene 500 mg/150 mg compresse rivestite con film

Bugiardini di farmaci simili

TACHIPIRINA FLASHTAB 250 mg compresse dispersibili FOGLIO ILLUSTRATIVO: INFORMAZIONI PER L’UTILIZZATORE TACHIPIRINA FLASHTAB 250 mg compresse dispersibili Paracetamolo Legga at...
TACHIPIRINA FLASHTAB FOGLIO ILLUSTRATIVO: INFORMAZIONI PER L’UTILIZZATORE TACHIPIRINA FLASHTAB 500 mg compresse orodispersibili Paracetamolo Legga...
TACHIPIRINA OROSOLUBILE FOGLIO ILLUSTRATIVO: INFORMAZIONI PER L'UTILIZZATORETACHIPIRINA OROSOLUBILE 250 mg granulatoParacetamoloLegga attentamente questo foglio prima di pren...
TACHIPIRINA OROSOLUBILE 500 mg granulato gusto fra... FOGLIO ILLUSTRATIVO: INFORMAZIONI PER L'UTILIZZATORE TACHIPIRINA OROSOLUBILE 500 mg granulato gusto fragola-vaniglia Paracetamolo L...