TACHIPIRINA 500 mg compresse (Paracetamolo)

Usi questo medicinale sempre come esattamente descritto in questo bugiardino o come il medico o farmacista le ha detto di fare.
– Se desidera maggiori informazioni o consigli, si rivolga al farmacista.
– Se si manifesta uno qualsiasi degli effetti indesiderati, tra cui effetti non elencati in questo bugiardino, si rivolga al medico o al farmacista. Vedere paragrafo 4.
– Si rivolga al medico se non nota miglioramenti o se nota un peggioramento dei sintomi dopo 3 giorni di trattamento.

Contenuto di questo bugiardino:
1. Che cos’è Tachipirina e a cosa serve
2. Cosa deve sapere prima di usare Tachipirina
3. Come usare Tachipirina
4. Possibili effetti indesiderati
5. Come conservare Tachipirina
6. Contenuto della confezione e altre informazioni

1. Che cos’ è Tachipirina e a cosa serve

Tachipirina contiene il principio attivo paracetamolo che agisce riducendo la febbre (antipiretico) e
alleviando il dolore (analgesico).
Tachipirina è utilizzato negli adulti, adolescenti e bambini per:
– il trattamento sintomatico degli stati febbrili quali l’influenza, le malattie esantematiche (malattie
infettive tipiche dei bambini e degli adolescenti), le malattie acute del tratto respiratorio, ecc.
– dolori di varia origine e natura (mal di testa, nevralgie, dolori muscolari ed altre manifestazioni dolorose di media entità.
Si rivolga al medico se lei/il bambino non si sente meglio o se si sente peggio dopo 3 giorni di trattamento.

2. Cosa deve sapere prima di usare Tachipirina

Non usi Tachipirina
– se chi deve assumere il medicinale è allergico a paracetamolo o ad uno qualsiasi degli altri componenti
di questo medicinale (elencati al paragrafo 6).
Avvertenze e precauzioni
Si rivolga al medico o al farmacista prima di usare Tachipirina.
Nei seguenti casi usi Tachipirina con cautela se chi deve assumere il medicinale:
– fa uso di alcol in modo cronico o ne fa un uso eccessivo (3 o più bevande alcoliche al giorno)
– soffre di anoressia (disturbo del comportamento alimentare caratterizzato dalla mancanza o riduzione
dell’appetito)
– soffre di bulimia (disturbo del comportamento alimentare per cui una persona ingurgita una quantità di cibo eccessiva per poi ricorrere a diversi metodi per eliminarlo)
– soffre di cachessia (stato caratterizzato da estrema magrezza, riduzione delle masse muscolari e
assottigliamento della pelle a causa di malattie croniche)
– segue da lungo tempo una alimentazione non corretta (malnutrizione cronica)
– soffre di disidratazione (grave perdita di acqua/liquidi dall’organismo)
– soffre di ipovolemia (ridotto volume di sangue in circolo)
– soffre di malattie del fegato che ne riducono la funzionalità (insufficienza epatica, epatite, sindrome di
Gilbert)
– è in trattamento concomitante con medicinali che alterano la funzionalità del fegato (vedere “Altri
medicinali e Tachipirina”)
– soffre di carenza di glucosio-6-fosfato deidrogenasi (sostanza normalmente presente nel corpo umano, la
cui carenza può causare una malattia del sangue)
– soffre di anemia emolitica (distruzione dei globuli rossi del sangue).

Uso di dose elevate e/o per periodi prolungati

L’uso di dosi elevate e/o prolungate di questo medicinale può provocare alterazioni anche gravi a carico del rene e del sangue. In questi casi, il medico controllerà nel tempo, attraverso opportuni esami, la funzionalità del fegato, dei reni e la composizione del sangue. Prima di prendere questo medicinale, informi il medico se chi deve assumere il medicinale soffre di una malattia dei reni o del fegato.

Bambini e adolescenti
Tachipirina può essere dato ai bambini e agli adolescenti (vedere paragrafo 3 “Come usare Tachipirina”).

Altri medicinali e Tachipirina
Informi il medico o il farmacista se sta assumendo o ha recentemente assunto o potrebbe assumere qualsiasialtro medicinale.

In particolare, informi il medico se chi deve assumere il medicinale sta prendendo:

– medicinali che contengono paracetamolo. Durante il trattamento con paracetamolo prima di prendere
o dare al bambino qualsiasi altro medicinale controlli che non contenga paracetamolo, poiché se il
paracetamolo è assunto in dosi elevate si possono verificare gravi effetti indesiderati
– medicinali che rallentano lo svuotamento dello stomaco, (ad es. anticolinergici, oppioidi), in quanto
questi medicinali ritardano l’effetto di Tachipirina
– medicinali che accelerano lo svuotamento dello stomaco, (ad es. procinetici). In quanto questi
medicinali accelerano l’effetto di Tachipirina
– colestiramina (medicinale usato per ridurre i livelli di colesterolo nel sangue), in quanto riduce l’effetto del paracetamolo
– cloramfenicolo (un antibiotico), in quanto può aumentare il rischio di effetti indesiderati
– anticoagulanti (medicinali utilizzati per rendere il sangue più fluido). Nel caso di trattamenti ad alte
dosi con paracetamolo (4 g al giorno per almeno 4 giorni), prenda o dia al bambino Tachipirina solo
sotto stretto controllo medico
– rifampicina (un antibiotico)
– cimetidina (un medicinale usato nel trattamento dell’ulcera dello stomaco)
– antiepilettici (medicinali usati per trattare l’epilessia), ad esempio glutetimide, fenobarbital,
carbamazepina
– zidovudina (medicinale per il trattamento dell’HIV).

L’uso di questi medicinali con Tachipirina richiede uno stretto controllo medico.

Interferenze con esami del sangue

Se chi assume il medicinale deve effettuare esami del sangue tenga conto che la somministrazione di
paracetamolo può interferire con la determinazione della uricemia e della glicemia.

Tachipirina con alcol
Prenda Tachipirina con cautela se fa uso di alcol in modo cronico o ne fa un uso eccessivo (3 o più bevande alcoliche al giorno), in quanto esiste il rischio di intossicazione (vedere paragrafi “Avvertenze e precauzioni” e “Se usa più Tachipirina di quanto deve”).

Gravidanza e allattamento
Se è in corso una gravidanza, se sospetta o sta pianificando una gravidanza, o se sta allattando con latte
materno chieda consiglio al medico o al farmacista prima di prendere questo medicinale.

Nonostante studi effettuati durante la gravidanza e l’allattamento non abbiano evidenziato particolari
controindicazioni all’uso del paracetamolo né provocato effetti indesiderati a carico della madre o del
bambino si consiglia di prendere questo medicinale solo in casi di effettiva necessità e sotto il diretto
controllo del medico.

Guida di veicoli e utilizzo di macchinari
Tachipirina non altera la capacità di guidare veicoli o di usare macchinari.

3. Come usare Tachipirina

Usi questo medicinale seguendo sempre esattamente quanto riportato in questo bugiardino o le istruzioni del medico o del farmacista. Se ha dubbi consulti il medico o il farmacista.

Adulti
La dose raccomandata è di 1 compressa alla volta, da ripetere se necessario dopo 4 ore, senza superare le 6 somministrazioni al giorno.
Nel caso di forti dolori o febbre alta, 2 compresse da 500 mg da ripetere se necessario dopo non meno di 4 ore.
Negli adulti, la dose massima per via orale è di 3000 mg di paracetamolo al giorno (vedere “Se usa più
Tachipirina di quanto deve”).

Uso nei bambini e adolescenti
Per i bambini è indispensabile rispettare la dose definita in funzione del loro peso corporeo, il medico le
indicherà la formulazione più adatta in base al peso corporeo del bambino. Le età approssimate in funzione del peso corporeo sono indicate a titolo d’informazione.

La compressa può essere divisa in due dosi uguali.


Peso:
21-25 kg

Età:
6-10 anni approssimativamente

Dose:
½ compressa alla volta

Quante volte al giorno?
Da ripetere, se necessario, dopo 4 ore.
Non superare le 6 somministrazioni nelle 24 ore.

Dose massima giornaliera (nelle 24 ore):
3 compresse


Peso:
26-40 kg

Età:
8-13 anni
approssimativamente

Dose:
1 compressa alla volta

Quante volte al giorno?
Da ripetere, se necessario, dopo 6 ore.
Non superare le 4 somministrazioni nelle 24 ore.

Dose massima giornaliera (nelle 24 ore):
4 compresse


Peso:
41-50 kg

Età:
12-15 anni
approssimativamente

Dose:
1
compressa
alla volta

Quante volte al giorno?
Da ripetere, se necessario, dopo 4 ore.
Non superare le 6 somministrazioni nelle 24 ore.

Dose massima giornaliera (nelle 24 ore):
6 compresse


Peso:
Peso
superiore
a 50 kg

Età:
Sopra 15 anni approssimativamente

Dose:
1 compressa alla volta

Quante volte al giorno?
Da ripetere, se necessario, dopo 4 ore.
Non superare le 6 somministrazioni nelle 24 ore

Dose massima giornaliera (nelle 24 ore):
6 compresse


Per bambini di peso inferiore ai 21 kg esistono in commercio altre formulazioni specifiche
di Tachipirina. Chieda consiglio al medico o al farmacista.

Se lei/il bambino soffre di grave insufficienza renale (grave riduzione della funzionalità dei reni)

Se il medico ha diagnosticato una grave insufficienza renale, l’intervallo tra le somministrazioni deve essere di almeno 8 ore.

Durata del trattamento
Non usi Tachipirina per più di 3 giorni consecutivi senza consultare il medico. Il medico deve valutare la
necessità di trattamenti per oltre 3 giorni consecutivi.
Se usa più Tachipirina di quanto deve In caso di ingestione/assunzione accidentale di una dose eccessiva di Tachipirina avverta immediatamente il medico o si rivolga al più vicino ospedale.

Sintomi
In caso di assunzione accidentale di dosi molto elevate di paracetamolo, i sintomi che generalmente lei/il bambino potrebbe manifestare entro le prime 12-48 ore comprendono:
– anoressia (mancanza o riduzione dell’appetito), nausea e vomito seguiti da un profondo decadimento
delle condizioni generali
– alterazioni dei valori di laboratorio del sangue (aumento della bilirubina nel sangue, della lattico
deidrogenasi, dei livelli transaminasi epatiche, riduzione dei livelli di protrombina nel sangue)
– danni epatici che possono portare al coma e alla morte.
L’assunzione di una dose eccessiva di paracetamolo aumenta il rischio di intossicazione e può portare a
morte, specialmente nei seguenti casi:
– se chi assume il medicinale soffre di malattie al fegato
– alcolismo cronico
– se chi assume il medicinale segue da lungo tempo una alimentazione non corretta (malnutrizione
cronica)
– se chi assume il medicinale sta assumendo altri medicinali o sostanze che aumentano la funzionalità del fegato.

Trattamento
Il medico in base alla natura ed alla gravità dei sintomi effettuerà la terapia idonea di supporto.
Se dimentica di usare Tachipirina
Non usi una dose doppia per compensare la dimenticanza della dose.
Se interrompe il trattamento con Tachipirina
Se ha qualsiasi dubbio sull’uso di questo medicinale, si rivolga al medico o al farmacista.

4. Possibili effetti indesiderati

Come tutti i medicinali, questo medicinale può causare effetti indesiderati sebbene non tutte le persone li manifestino.

Se lei/il bambino manifesta i seguenti effetti indesiderati INTERROMPA il trattamento con questo
medicinale e contatti immediatamente il medico:
• reazioni allergiche con:
– arrossamenti della pelle accompagnati da prurito (orticaria)
– gonfiore della gola (edema della laringe)
– gonfiore di mani, piedi, caviglie, viso, labbra, lingua e/o gola (angioedema)
– grave reazione allergica (shock anafilattico).

Inoltre, chi assume il medicinale potrebbe manifestare i seguenti effetti indesiderati, per i quali non sono disponibili dati sufficienti per stabilire la frequenza.

• riduzione del numero di piastrine nel sangue (trombocitopenia)
• riduzione del numero di globuli bianchi nel sangue (leucopenia/agranulocitosi)
• riduzione dell’emoglobina nel sangue, sostanza che trasporta l’ossigeno nel sangue (anemia)
• vertigini
• disturbi allo stomaco e all’intestino
• funzionalità anomala del fegato
• infiammazione del fegato (epatite)
• macchie rosse, lesioni bollose con aree di distacco della pelle, vesciche, eruzioni della pelle (eritema
multiforme, sindrome di Stevens Johnson, necrolisi epidermica tossica)
• riduzione della funzionalità dei reni (insufficienza renale acuta)
• infiammazione dei reni (nefrite interstiziale)
• sangue nelle urine (ematuria)
• cessazione o riduzione della produzione di urine (anuria).

Sono stati segnalati casi molto rari di reazioni cutanee gravi.

Segnalazione degli effetti indesiderati
Se manifesta un qualsiasi effetto indesiderato, compresi quelli non elencati in questo bugiardino, si rivolga al medico o al farmacista. Lei può inoltre segnalare gli effetti indesiderati direttamente tramite il sistema nazionale di segnalazione all’indirizzo www.agenziafarmaco.gov.it/it/responsabili.
Segnalando gli effetti indesiderati lei può contribuire a fornire maggiori informazioni sulla sicurezza di
questo medicinale.

5. Come conservare Tachipirina

Conservi questo medicinale fuori dalla vista e dalla portata dei bambini.
Non usi questo medicinale dopo la data di scadenza che è riportata sulla scatola dopo Scad. La data di
scadenza si riferisce all’ultimo giorno di quel mese.
Questo medicinale non richiede alcuna condizione particolare di conservazione.

La mezza compressa dopo la sua suddivisione può essere conservata per 24 ore nella confezione originale.

Non getti alcun medicinale nell’acqua di scarico e nei rifiuti domestici. Chieda al farmacista come eliminare i medicinali che non utilizza più. Questo aiuterà a proteggere l’ambiente.

6. Contenuto della confezione e altre informazioni

Cosa contiene Tachipirina
– il principio attivo è: paracetamolo (ogni compressa contiene 500 mg di paracetamolo)
– gli altri componenti sono: cellulosa microcristallina, povidone, croscarmellosa sodica, magnesio
stearato, silice precipitata.

Descrizione dell’aspetto di Tachipirina e contenuto della confezione
Si presenta in compresse bianche, rotonde, biconvesse, con linea di frattura centrale su un lato. Le compresse sono confezionate in blister bianco in astuccio da 10 o 20 o 30 compresse divisibili da 500 mg.

È possibile che non tutte le confezioni siano commercializzate.

Titolare dell’autorizzazione all’immissione in commercio

Aziende Chimiche Riunite Angelini Francesco – A.C.R.A.F. S.p.A.- Viale Amelia, 70 – 00181
Roma.

Produttore
A.C.R.A.F. S.p.A. – Via Vecchia del Pinocchio, 22 – 60131 Ancona.
ISTITUTO DE ANGELI S.r.l. – Località Prulli 103/C, 50066 Reggello (FI).